Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca il Dentista
Dr. Maurizio Cirulli

Dr. Maurizio Cirulli

Viale Oriani, 4 - 40137 BOLOGNA (Bologna)

Tel: 051 302820  

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Antonio Scura

Dr. Antonio Scura

Via della Concordia, 85 - PERUGIA (Perugia)

Tel: 075 32807 Cel: 320 5656546

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Prof. Lorenzo Favero

Prof. Lorenzo Favero

Riceve previo appuntamento - VICENZA (Vicenza)

Tel: Numero Verde 800.912.313 

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Fobia del dentista e anestesia generale

Buongiorno, ho una vera e propria fobia del dentista con la conseguenza che da circa 15 anni non effettuo un intervento e ho un bocca in condizione pessime. Mi sono documentato sulla possibilità di effettuare un intervento in anestesia generale e mi sono imbattuto in uno studio straniero che opera anche in Italia applicando quella che loro chiamano la terapia delle 3 sedute. Mi sapreste dire qualcosa di più a riguardo?

Caro Ivan, il suo è un problema (quasi) comune a molti pazienti. La "odontofobia" oggi si cura come tutte le altre fobie. E, molte volte, non necessita nemmeno uno psichiatra. Si risolve con la fiducia acquisita con la continua frequentazione di un dentista che ascolti attentamente i suoi problemi. La comunicazione, ormai validata come scienza, è l'elemento cardine che bisogna non sottovalutare. A prescindere dall'analgesia cosciente e dalle anestesie generali taumaturgiche. A volte, però, anche con tutte le soluzioni e percorsi terapeutici personalizzati, non si supera l'ultimo gradino: aprire la bocca e farsi curare come tutti i sacri cristiani del mondo. La prova è che esiste uno sparuto numero di pazienti, come lei, che continuando a rimandare il problema si trovano con la bocca un po’ trasandata. La mia strutture proprio per questo, grazie alla collaborazione di un pool di anestesisti dell'Ospedale Galeazzi di Milano, offre, appunto, questo servizio. Si tratta di un'anestesia ipnoindotta; in altre parole il paziente dorme un sonno tranquillo con sogni senza essere intubato (non si usano curarici), ed alla fine dell'intervento si ha una quasi completa amnesia di ciò che è successo. E’ chiaro che l’intervento odontoiatrico non deve essere eccessivamente lungo. Ma ciò va valutato dopo attenta visita e programmazione maniacale delle terapie da effettuare. Noi usiamo “questa arma” soprattutto per interventi di chirurgia implantologica (anche guidata con sistema NobelGuide) e i risultati sono stati superiori alle aspettative.

Dott. W. Renda

Questa è una delle risposte date alla domanda “Fobia del dentista e anestesia generale” presente su Dentisti-Italia.it.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK